Il piede è piatto, è cavo e la pronazione eccessiva

1) Il piede è piatto

La patologia molto diffusa nel mondo occidentale è il piede piatto che consiste nella totale o parziale assenza della curvatura dell’arco longitudinale, che poggia completamente a terra. La predisposizione genetica o anche fattori funzionali che causano il cedimento della volta plantare come: l’obesità, le scarpe non adeguate, una debolezza muscolare, possono portare a piedi piatti.

L’assenza dell’arco plantare, che scarica il peso su tutto il piede in maniera uniforme, provoca dolore e stress sull’articolazione della caviglia, nonché una camminata scorretta che cerca di compensare un appoggio altrettanto sbagliato. Il piede piatto è spesso asintomatico e ci si accorge di averlo solo quando sono sorti altri problemi connessi come i dolori alla schiena e ad altre articolazioni.. Normalmente la terapia contro il dolore causato dei piedi piatti include sia la ginnastica del piede che l’uso dei plantari ortopedici!

2) Il piede è cavo- l’arco longitudinale è alto:

Il piede cavo è una malformazione congenita e anche molto rara. In questo caso l’arco longitudinale è troppo sviluppato e il peso del corpo ricade solo su tallone e sulle dita invece che su tutta la pianta del piede in maniera uniforme. Questo fenomeno ha ripercussioni sull’equilibrio del piede che si ritrova una base d’appoggio molto ridotta rispetto a quella che dovrebbe avere.

Nell’età infantile il disturbo può essere curato con l’aiuto di plantari ortopedici, mentre nel caso di adulti può essere necessario un intervento chirurgico. Le conseguenze più comuni dei piedi cavi sono la metatarsalgia, le contusioni e le distorsioni alla caviglia e il neuroma di Morton. I plantari FOOTACTIVE possono dare un appoggio stabile e contemporaneamente ammortizzare i colpi!

3) Il piede è abbassato- la pronazione eccessiva

La pronazione nello stadio avanzato è un appoggio sbagliato del piede. Il rullaggio del piede è troppo inclinato verso l’interno. In tale condizione il tendine d’Achille viene sottoposto a torsioni e la parte posteriore del tallone è facilmente soggetta ad infortuni. La patologia si può riconoscere dalle scarpe che si piegano verso l’interno. Il problema si sviluppa con il passare degli anni e viene favorita da una fragilità dei tessuti o può verificarsi durante l’adolescenza o una gravidanza.

La pronazione eccessiva del piede è una malformazione molto comune, dove l’arco longitudinale all’interno del piede è abbassato, ma rimane uno spazio libero sotto la pianta.Quando l’arco longitudinale non sta sotto pressione, per esempio quando si sta seduti, l’arco può sembrare normale, ma sotto pressione si abbassa. Questo abbassamento succede spesso durante il cammino, la corsa e l’attività sportiva.

La pronazione sposta il carico sul lato interno o mediale del piede e destabilizza lo stesso, che tenterà di riconquistare stabilità, compensando il movimento verso l’interno. Si sviluppa una sorta di reazione a catena, che a sua volta influisce sull’efficienza biomeccanica delle gambe, in particolare del ginocchio e dell’anca. I plantari FOOTACTIVE possono dare un sostegno prezioso e stabile al piede e possono aiutare a riconquistare un portamento eretto. Il plantare correttivo può portare grandi vantaggi!

Cosa è la pronazione al piede e come si manifesta?

La pronazione e la supinazione sono movimenti normali di appoggio del piede durante il cammino. La pronazione e un meccanismo naturale che ammortizza i colpi durante il cammino. La muscolatura del piede si rilassa e l’arco longitudinale si abbassa. La supinazione è l’opposto. La muscolatura si stringe e l’arco longitudinale si rialza facendo ruotare il piede in avanti. La pronazione sposta il carico sul lato interno o mediale del piede che viene destabilizzato e che tenterà, in una sorte di reazione a catena di riconquistare la stabilità compensando il movimento verso l’interno.

Le cause maggiori della pronazione nello stadio avanzato sono l’andamento sull’asfalto e altre superficie dure, una muscolatura del piede debole o le tracce di logoramento.Le scarpe si consumano però di più al lato esterno del tallone, perché il piede tende di toccare prima il lato esterno e poi ruota verso l’interno. Questa catena influisce sull’efficienza biomeccanica della gamba, in particolare del ginocchio e dell’anca .

Le conseguenze della pronazione:

Le conseguenze della pronazione non riguardano solo i piedi in quanto tutto il corpo perde il suo equilibrio. Gli effetti collaterali possono essere i dolori alla tibia, alle gambe, alle ginocchia e alla schiena. Le persone che soffrono di pronazione nello stadio avanzato hanno bisogno di una calzatura appropriata. Un sostegno prezioso possono essere i plantari FOOTACTIVE, che evitano un sopraccarico sui piedi.

Un aiuto per chi soffre di pronazione nello stadio avanzato!

IL problema della pronazione nello stadio avanzato può essere fermato usando i plantari ortopedici. I plantari FOOTACTIVE sono stati sviluppati da podologi (esperti della scienza del piede) e danno un sostegno stabile all’arco longitudinale attenuando la pronazione che è l’origine di tanti dolori al piede.